Don't take life too seriously: it's just a temporary situation

La congettura proposta da Herb S. Wilf sostiene che l’unico numero di Bell complementare uguale a zero sia b2.

 

Il primo passo verso la sua dimostrazione fu compiuto da T. Laffey, S. De Wannemacker e R. Osburn, che nel 2007 dimostrarono che bn è diverso da zero se n mod 3 • 220 è diverso da 2 e 2944838 e che pertanto esistono infiniti numeri di Bell complementari non nulli.

 

Nel N.C. Alexander (2006) e Junkyu An (2008) dimostrarono indipendentemente e con tecniche diverse che vi sono al massimo due numeri di Bell complementari nulli (e uno lo conosciamo).

Contattami

Potete contattarmi al seguente indirizzo bitman[at]bitman.name per suggerimenti o segnalazioni d'errori relativi a questo articolo.